Salmo 2. Canto di incoronazione (prima parte)

0
425

Testo

Il salmo 2 e il 110 sono i salmi messianici più famosi. Ambrogio chiama il Sal 2 «il canto del natale di Cristo». Sullo sfondo del carme si staglia la liturgia di incoronazione di un sovrano ebraico. I vv. 1-3 evocano una tensione, si odono rumori di guerra, voci sommesse di congiure, di ribellioni e di tensioni.

Ogni interregno è una fase politica delicata, non solo a causa del vuoto di potere che causa intrighi di palazzo, ma soprattutto i vassalli ne approfittavano per scrollarsi di dosso il peso del potere centrale. Questo aspetto concreto è percepibile nella strofa iniziale e in quella finale del Salmo (vv. 1-3 e vv. 10-12). Nella prima strofa la rivolta dei re vassalli trova la pronta risposta di Jhwh che protegge il suo messia. Il termine ebraico significa in origine «unto» da cui poi «consacrato». Nella strofa finale ricompaiono sempre i re vassalli. Ora però sono zittiti e costretti alla sottomissione a Jhwh e al suo «messia».

[Continua…]

COMMENTA

Please enter your comment!
Please enter your name here