Home Anno C Alzo gli occhi…

Alzo gli occhi…

La liturgia della Parola di questa domenica 29° del tempo ordinario anno C ci propone il Salmo 120 (121): il mio aiuto viene dal Signore.

Alzo gli occhi verso i monti:
da dove mi verrà l’aiuto?
Il mio aiuto viene dal Signore:
egli ha fatto cielo e terra.
Non lascerà vacillare il tuo piede,
non si addormenterà il tuo custode.
Non si addormenterà, non prenderà sonno
il custode d’Israele.
Il Signore è il tuo custode,
il Signore è la tua ombra
e sta alla tua destra.
Di giorno non ti colpirà il sole,
né la luna di notte.
Il Signore ti custodirà da ogni male:
egli custodirà la tua vita.
Il Signore ti custodirà quando esci e quando entri,
da ora e per sempre. R.

È un salmo caro alla tradizione d’Israele e si presenta come un canto di serena fiducia. In ogni situazione della vita il credente vive la consapevolezza che la propria vita è nelle mani più sicure, quelle di un Padre che ci ama, di un Creatore che ha plasmato la nostro esistenza.

Utilizzando temine contrapposti come cammino/riposo, giorno/notte, ora/sempre il salmista canta la bellezza di vivere nella certezza di appartenere, di essere custoditi, di affrontare ogni istante circondati dalla presenza di Dio, che come la nube dell’esodo potrete e illumina il nostro cammino.

Tutto questo è disponibile per noi ad una condizione: il coraggio di «alzare gli occhi», la consapevolezza che la nostra forza risiede in un Altro-da-noi, il realismo di comprendere che tutto ciò che siamo e possediamo è di Dio.

Articolo precedenteNaaman il Siro
Articolo successivoC’è preghiera e preghiera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altri articoli

Un segno per Caino

Il dinamismo della trasgressione non si arresta con Genesi 3 ma prosegue, anzi aumenta nel capitolo successivo, dove, per la prima volta, fanno la loro...

Maria, Madre di Gesù

In occasione della memoria della Beata Vergine Maria di Lourdes vorrei proporre una riflessione biblica a partire dal racconto dell'annunciazione: 26Al sesto mese, l'angelo Gabriele fu...

Venite e vedrete

Dopo il Prologo, il vangelo di Giovanni infila una serie di incontri inquadrandoli all’interno di una settimana. È una settimana speculare a quella in...

Abram e Lot e l’essere fratelli

Prima alcune parole sul personaggio Lot. Egli è il figlio primogenito di Aran, fratello di Abram, che muore subito dopo la nascita del figlio...

Torâ è legge o via?

Leggendo i vangeli ci imbattiamo spesso nel termine Legge, è la traduzione italiana del termine greco nomos che a sua volta traduce il termine...