Roberto Tadiello

Avatar
346 ARTICOLI5 Commenti

Infinita bontà di Dio

Il salmo 103 (vedi testo qui) canta la regalità del Signore, la cui natura più profonda Egli ha rivelato al monte Sinai. L’articolazione del canto poetico consta di tre parti: introito (vv. 1-5), corpo principale (vv. 6-18) e congedo (vv. 19-22). L’«introito» di ben cinque versetti, pari a dieci stichi,...

Per te io sopporto l’insulto

Tra i Salmi più citati del Nuovo Testamento il salmo 69 è secondo solo al salmo 22. Le citazioni ricorrono soprattutto a proposito della passione, morte e risurrezione di Gesù Cristo1. Il salmo è una lamentazione individuale che, come il gemello Sal 22, a un certo punto svolta in modo...

Quanto è buono Dio!

Il Salmo 73 (vedi testo) non si lascia facilmente incasellare in uno degli schemi classici: ci sono motivi che richiamano il lamento, altri il ringraziamento, altri ancora i tratti dei testi sapienziali. L’autore si interroga sulla prosperità dei malvagi e sull’impatto che questo ha sulla sua fede. Afferma che...

Dio è per noi rifugio e fortezza

Nel salmo 46 la comunità della «città di Dio» professa la propria fiducia nel Signore che l’ha liberata dal pericolo mortale di capitolare a causa di un assedio. Infatti, la situazione immaginata dal poeta è di una città cinta d’assedio, come avvenne nel 701 a.C. quando il re assiro...

Sono in te tutte le mie sorgenti

Il Salmo 87 è tra i più brevi del libro del Salterio, solo 7 versetti che cantano la città di Gerusalemme, identificata con lo sperone di roccia su cui sorge il tempio, Sion. Per questo il salmo è classificato fra i canti di Sion (cfr. Sal 46; 48; 84;...

Geremia e il suo impossibile rifiuto di Dio

Sono poche le pagine bibliche ad essere una finestra spalancata sull’anima dei personaggi biblici chiamati da Dio al suo servizio. Una di queste è quella del profeta Geremia, proclamata come prima lettura nella 22° domenica del tempo ordinario. ⁷ Mi hai sedotto, Signore, e io mi sono lasciato sedurre; mi...