Home Antico Testamento

Antico Testamento

Il Signore (Yhwh) davanti all’arroganza del potere umano: Gen 11,5-9

5Ma il Signore scese a vedere la città e la torre che i figli degli uomini stavano costruendo. 6Il Signore disse: «Ecco, essi sono un unico popolo e hanno tutti un'unica lingua; questo è l'inizio della loro opera, e ora quanto avranno in progetto di fare non sarà loro...

Un solo labbro, un solo potere e contro Dio: Gen 11,1-4

Continua la nostra presentazione del racconto della torre di Babele. Il narratore lo inizia con il tipico incipit favolistico: «E avvenne che...» (wayehî) richiamandosi a Gen 4,2b.3. La situazione che ritrae è agli antipodi di quella storica sperimentata: siamo ancora nel genere dell'eziologia metastorica. Ecco il testo: 1Tutta la terra...

La torre di babele

Gen 11 apre con il racconto della torre di Babele (1-9), segue la genealogia "lineare" di Sem e di suo figli Arpacsàd che si conclude con la menzione di Terach e dei suoi tre figli Abram, Nacor e Aram (10-26); infine la ripresa della formula «Questa è la discendenza…»...

La tavola dei popoli: Gen 10 – Seconda parte

Il significato della tavola Il racconto di Gen 10 nonostante la litania dei nomi discendenti dai tre figli di Noè, illustra la messa in opera da parte dell'umanità della benedizione che Dio ha elargito a Noè e ai suoi figli in 9,1.7. Sono proprio i ritornelli ascritti al racconto sacerdotale...

La tavola dei popoli: Gen 10 – Prima parte

Commentando il capitolo quinto della Genesi ho avuto di affrontare il tema della genealogia. La sua funzione si potrebbe riassumere in questi termini: evitare che la memoria storica delle gesta del popolo d'Israele venga inghiottita dallo straripamento delle acque del minaccioso fiume dell'oblio; un pericolo, questo, che ben si...

Il peccato di Cam: Gen 9,20-27

La prima azione del settenario noachico è quella di piantare la vigna perché Noè è diventato «uomo del suolo». Come nel quadro della creazione, anche dopo il diluvio, nella nuova creazione, l'uomo appare «legato» al «suolo/terra». Il verbo «cominciare» (ḥll) è molto importante nell'economia di Gen 1–11, ad esempio...