21.5 C
Venezia, IT
mercoledì, settembre 19, 2018
Il riposo di Dio e in Dio La creazione è completata quando il suo “agente”, Dio, cessa, šābat, mettendo un limite al potere di creare: Dio, nel settimo giorno, portò a compimento il lavoro che aveva fatto e cessò nel settimo giorno da ogni suo lavoro che aveva fatto (Gen 2,2). Nel...
Al settimo giorno lo schema adottato nei sei giorni precedenti salta: non c’è alcun comando e non segue alcuna esecuzione. A questo giorno molto ricco dedicherà più di un post. Cominciamo leggendo il testo. ¹Così furono portati a compimento il cielo e la terra e tutte le loro schiere. ²Dio,...
Pascolare la propria animalità La creazione dell’uomo è terminata, ma resta un dato che è interessante approfondire: è singolare che la primissima volta in cui si tratta dell’umanità nella Bibbia, la sua vocazione sia innanzitutto quella di dominare gli animali. L’umanità non ha altro di più importante da fare? A livello...
Come realizzare la somiglianza? Il terrestre, maschio e femmina, è stato appena creato quando Dio, riprendendo la parola, li benedice (v. 28). Notiamo subito che Dio «disse a loro», ciò significa che la sua benedizione non è muta come quelle precedenti, ma dia-logica: «E disse loro», per cui il terrestre,...
Progetto e realizzazione Ripartiamo dall’interrogativo lasciato in sospeso: Perché il plurale «facciamo»? Chi “altro” è coinvolto oltre a Dio nel plurale “noi”? Se confrontiamo il progetto (v. 26) con la sua realizzazione (v. 27) notiamo delle differenze. Già si è detto che nella realizzazione scompare il verbo «fare» e ritorna il...
Nell’immagine come somiglianza Dio disse: «Facciamo l’uomo nell’immagine di noi, come somiglianza di noi: dòmini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutti gli animali selvatici e su tutti i rettili che strisciano sulla terra». E Dio creò l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio...