Home Commento a Genesi

Commento a Genesi

Lamec e il suo canto di morte: Gen 4,23-24

Gen 4,23-24 costituisce, quello che gli esegeti chiamano il canto di Lamec o della spada Cf. Testa, Genesi. Storia primitiva, 346.. È un frammento poetico all'interno di un testo in prosa. Non è una novità già ne avevamo incontrato uno nel capitolo secondo: 23Lamec disse alle mogli: «Ada e Zilla, ascoltate...

Lamec e i suoi figli: Gen 4,19-22

19Lamec si prese due mogli: una chiamata Ada e l'altra chiamata Silla. 20Ada partorì Iabal: egli fu il padre di quanti abitano sotto le tende presso il bestiame. 21Il fratello di questi si chiamava Iubal: egli fu il padre di tutti i suonatori di cetra e di flauto. 22Silla...

La Genealogia di Caino: Gen 4,17-18

Il capitolo quarto non si chiude con la storia di Caino e Abele, altrettanto importanti sono i versetti 17-26, anche se non hanno la grande forza evocativa della storia dei due fratelli. Come scrive Ravasi in questa seconda parte «la genealogia della violenza dilaga. I suoi anelli sono robusti...

Caino e Abele: il morso del serpente. Gen 4,1-16 (quarta parte)

Post precedente ⁸ Caino parlò al fratello Abele. Mentre erano in campagna, Caino alzò la mano contro il fratello Abele e lo uccise. ⁹ Allora il Signore disse a Caino: «Dov’è Abele, tuo fratello?». Egli rispose: «Non lo so. Sono forse io il custode...

L’albero della vita perso per sempre? Gen 3,22-24

Come all’inizio della grande narrazione di Gen 2–3 qui il solo protagonista è Yhwh Elohim; inoltre, sono ripresi alcuni elementi: «ad est», «giardino di Eden», e «albero della vita»1. Ciò conferisce rotondità e completezza al racconto e nello stesso tempo enfatizza la situazione tragica in cui l’essere umano è...

Eva madre dei viventi: Gen 3,20-21

In perfetto parallelismo con Gen 2,18-25, l’uomo dà il nome alla propria donna e ritorna il tema della nudità e dei vestiti. ²⁰ L’uomo chiamò sua moglie Eva, perché ella fu la madre di tutti i viventi. ²¹Il Signore Dio fece all’uomo e a sua moglie tuniche di pelli e li...