5.8 C
Venezia, IT
lunedì, novembre 19, 2018
Nell’immagine come somiglianza Dio disse: «Facciamo l’uomo nell’immagine di noi, come somiglianza di noi: dòmini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutti gli animali selvatici e su tutti i rettili che strisciano sulla terra». E Dio creò l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio...
La seconda opera del sesto giorno è la creazione dell’uomo che segna l’apice del racconto. C’è subito da osservare come le opere create che hanno una più stretta relazione con l’uomo — la terra, casa dell’uomo (Gen 1,9-13), il sole e la luna che determinano il ciclo vitale (Gen...
Come per il terzo giorno si racconta la creazione di due opere, così per il sesto: quella degli animali terrestri (vv. 24-25) e quella dell’uomo (vv. 26-28). In ordine inverso poi, prima per gli uomini e poi per gli animali, si narra del cibo che viene assegnato (vv. 29-31). ²⁴Dio...
Come la creazione dei corpi celesti nel quarto giorno corrisponde alla creazione della luce nel primo giorno della creazione, così la creazione degli uccelli e dei pesci nel quinto giorno sottolinea la divisione delle acque dal firmamento avvenuta nel secondo giorno. ²⁰Dio disse: «Le acque brulichino di esseri viventi e...
¹⁴Dio disse: «Ci siano fonti di luce nel firmamento del cielo, per separare il giorno dalla notte; siano segni per le feste, per i giorni e per gli anni ¹⁵e siano fonti di luce nel firmamento del cielo per illuminare la terra». E così avvenne. ¹⁵E Dio fece le...
Il terzo giorno presenta delle variazioni rispetto ai primi due, la più evidente è che Dio compie due opere: mette un limite alla acque inferiori di modo che emerga la terra secca (vv. 9-10), ordina alla terra di produrre la vegetazione (vv. 11-12a). Solo a questo punto c’è il...