Home Donne

Donne

Immagini della Misericordia da Isaia 54: 3 – La donna abbandonata e ripresa dal marito

Le immagini si fanno incalzanti grazie a un interrogativo: Viene forse ripudiata la donna sposata in gioventù? – dice il tuo Dio (v. 6). Rispota: non è possibile! Per un breve istante ti ho abbandonata, ma ti raccoglierò con immenso amore/misericordia (v. 7). Il testo gioca sul contrasto fra il «breve istante» e...

Immagini della Misericordia da Isaia 54: 2 – La donna vedova

Una seconda immagine evocativa del profeta Isaia inizia al v. 4: Non temere, perché non dovrai più arrossire; non vergognarti, perché non sarai più disonorata; anzi, dimenticherai la vergogna della tua giovinezza e non ricorderai più il disonore della tua vedovanza. L’oracolo introduce l’immagine di una donna rimasta vedova da giovane....

Immagini della Misericordia da Isaia 54: 1 – La donna sterile

L’otto dicembre, nel cuore dell’Avvento, si apre il giubileo della Misericordia. Questo periodo liturgico è caratterizzato da letture tratte dal libro del profeta Isaia, in particolare dai capitoli 40 – 54, dove il profeta si fa portavoce di un messaggio di consolazione per il popolo che rientra dall’esilio di...

Sarai, la donna eletta

Nel precedente post ci eravamo soffermati sul silenzio di Sarai. Il narratore prosegue il suo racconto mostrando come la situazione sia risolta dal Signore che colpisce il re dell’Egitto a motivo di Sarai, mogli di Abram: Rileggendo attentamente quanto il narratore dice c’è una sorpresa. Il testo ebraico letteralmente dice:...

Sarai un donna muta o ammutolita

In Egitto è sceso Abram con la moglie Sarai, è tempo di fermarci un po’ su questo personaggio femminile. Quello che colpisce a prima vista è che Sarai non fa una piega davanti alla richiesta stranissima di suo marito. Ecco nuovamente il testo: Quando fu sul punto di entrare in...

Donna e uomo a giudizio: Gen 3,16-19

Dopo la solenne condanna del serpente, ecco le sentenze rivolte alla donna e all'uomo. Nel contesto letterario del racconto le parole divine sulla donna e sull'uomo non esprimono condanna e punizione, vogliono, invece, interpretare la «disarmonia» che oggettivamente si percepisce nelle relazioni fondamentali come conseguenze del peccato. Infatti né...